• Forum
  • Contatti

Accesso Area Riservata Registrazione

San Leonardo - 6 Novembre

San Leonardo abate e confessore nacque verso la fine del V secolo nella regione di Orleans;parente di re Clodoveo che gli fece da padrino. La sua nobile condizione gli permetteva di aspirare alle alte cariche e dignità della corte ma Leonardo umile pio e pieno di carità non ne tenne conto e volendo consacrarsi a dio entro nella comunità di San Remigio di cui fu discepolo rinunciando a tutti i suoi beni. Gli fu proposto di diventare vescovo ma egli rifiuto per una vita eremitica ed al servizio dei più derelitti. Il suo più glorioso titolo di Santità e quello di Liberatore dei prigionieri poiché con tanto zelo e bontà si dedicò ai carcerati (di fatti nelle sue mani tiene il ceppo con le catene)ma non solo viene invocato dalle partorienti in quanto con le sue preghiere e il suo aiuto, libero la regina Visitarla dai dolori del parto e da una morte annunciata. Viene inoltre invocato come riparatore di brecce in rovina poiché fu fondatore della città di Noblat, in favore dei prigionieri. Muore il 6 novembre del 559 nel Santuario di nostra signora di sotto gli alberi a Noblat.
Protettore Del Piccolo Centro Collinare Di Mongiuffi Conpatrono Di Melia, la festa liturgica  Viene celebrata il 6 novembre preceduta da una novena di preparazione .L’artistica vara con la statua del santo  viene tenuta chiusa in una cappella e mostrata al pubblico il 1 Gennaio,la prima domenica di Pasqua e il 5 novembre. La mattina del 6 novembre, all’incirca all’altezza di piazza fontana ,viene fatto dono al santo di una  “CUDDURA”(pasta di pane intrecciato cotto nel forno a legna recante lo stemma del santo) come ringraziamento per le grazie che durante l’anno per sua intercessione il popolo di Mongiuffi riceve,subito dopo vengono distribuite delle Cuddure più piccole a tutti i fedeli che partecipano alla processione.
Di  particolare interesse sono i fuochi artificiali che vengono accesi durante la processione della sera. I fondi per l’evento e non solo vengono interamente raccolti dalla popolazione di Mongiuffi.Particolare interessante  e la congrega di San Leonardo,confraternita prevalentemente maschile, volta allo zelo e alla devozione verso il santo patrono attraverso delle pratiche penitenziali come l’ufficio di San Leonardo(una specie di mattutino o vespro che si recitava e si recita in alcuni particolari giorni dell’anno,composto da un miscuglio linguistico che passa dall’italiano al latino e il siciliano).

 

San LEONARDO